4 minuti

Quando il mio Macbook ha qualche problema, oltre ad Amazon, eBay sembra essere il mio miglior amico; di recente ho rimpiazzato la vecchia batteria del mio MacBook Pro, con una batteria nuova, identica ed originale, trovata su eBay.
Dato che ho, praticamente, sventrato il cavo del mio alimentatore MagSafe 1, ho deciso di acquistarne uno nuovo; non ho optato per la soluzione di sostituzione del cavo, perché quelli che ho visto online, fino ad ora, ritengo siano tutte delle copie ed ho paura che, dopo il lungo lavoro di sostituzione, mi durerebbero mezza giornata.
Inoltre, ho visto che su eBay vendono anche alimentatori MagSafe ricondizionati ma.. dopo l’esperienza con iPhone 6S di grossoshop, ho riposto un po’ di sfiducia nei confronti dei prodotti ricondizionati.

Dunque, ho così deciso di acquistare un MagSafe genuine, proveniente dal Regno Unito, su eBay.

Chiariamoci subito, un MagSafe acquistato presso un rivenditore o il sito ufficiale Apple costa (di listino) la bellezza di 89€. Il MagSage genuine che ho trovato io, costava all’incirca 30 sterline + 10 sterline di spedizione ed era completamente nuovo.
Inoltre, il venditore aveva un ottimo feedback ed accettava il reso.

Insomma, con 40 euro me lo sono portato a casa e, semmai avessi avuto problemi, avrei potuto renderlo tranquillamente.


Una volta arrivato a casa, non ho visto l’ora di scartare il mio piccolo pacchettino dai mille francobolli raffiguranti babbo natale.

La confezione del MagSafe genuine era la medesima di un MagSafe originale, eccetto per qualche piccolo dettaglio, che vi descriverò successivamente.
Una volta aperto, a primo impatto, mi sono trovata davanti ad un alimentatore identico all’originale che pareva autentico al 100%.

Con tutta calma, ho iniziato ad analizzare il prodotto.

magsafe genuine vs. originale

Il MagSafe genuine somiglia molto all’originale e c’è persino la mela intagliata nella plastica, la quale è una raffigurazione perfetta!
La forma dell’alimentatore è la medesima, stesso tipo cavo, stessa sensazione nei materiali al tatto (a primo acchito), stessa posizione del numero di serie.. insomma, stesso tutto!


Come ogni prodotto Apple, anche gli alimentatori hanno un numero di serie; c’è una sezione apposita dove si aggancia l’alimentatore al connettore per la corrente o prolunga.
Il numero di serie di un MagSafe genuine è scritto con un carattere differente, oltre che maggiore, rispetto un MagSafe originale, vediamo il dettaglio nella foto.

MagSafe Genuine

Il MagSafe genuine è quello al centro ed ha un numero di serie stampato con un carattere differente rispetto gli altri due originali.

Il Cavo

Un altro dettaglio lo si può notare nell’attacco del cavo; da dove comincia il cavo, nel MagSafe genuine si può notare una sorta di “bolla”, come se non fosse adattato bene. Nel MagSafe originale, l’attacco del cavo aderisce perfettamente e non si nota alcuna bolla.

magsafe genuine

Il MagSafe genuine è quello al centro. Si può notare come il cavo non aderisce bene alla forma, rispetto agli altri due.

Se vogliamo continuare a parlare di cavi; parliamone.
Il cavo dell’alimentatore originale è più spesso rispetto all’imitazione e lo si può notare ad occhio nudo.
Inoltre, al tatto si sente che sono composti da un materiale differente.

Il cavo originale ha un diametro ed uno spessore nettamente superiore rispetto al genuine, che sembra il cavo di un telefono.

Come se ciò non bastasse, passiamo al connettore magnetico.
Anche su questo c’è da ridire qualcosa in merito.
Nonostante il connettore genuine possa somigliare al 100% all’originale, hanno medesima forma e dimensione, si può notare che i materiali utilizzati non sono identici.
I cinque pin del genuine, sembrano avere un colore molto più vivo ed acceso (questo, però, può essere dato dal fatto che sono nuovi).

connettore magsafe

Il connettore genuine è quello al centro.

Torniamo all’alimentatore in sé.

Analizzando le stampe sull’alimentatore, possiamo notare che anche qui sono stati utilizzati caratteri differenti; a dire il vero, il magsafe genuine presenta una stampa più decisa e marcata.

E no, non è per via dell’uso. L’alimentatore originale ha una scritta chiara così e non ha perso di smalto con il tempo.

magsafe genuine

L’alimentatore genuine sembra avere una scritta in bold.

Anche per quanto riguarda marcature e luogo di fabbricazione (nonostante possa, magari, variare col tempo), ci sono delle piccole modifiche.

magsafe genuine

Marcature, tra cui il marchio CE, e luogo di fabbricazione.

Dulcis in fundo: il peso.

Il peso dell’alimentatore falso è leggermente inferiore, di circa 20 grammi, rispetto l’originale (sono alimentatori di pari potenza).

magsafe genuine

Il peso del MagSafe genuine è di circa 195gr mentre quello del MagSafe originale è di 219gr.


Passiamo ora alla scatola.

Il MagSafe è contenuto in una scatola di cartone con la figura dell’alimentatore stesso.
I MagSafe sono, generalmente, tre: da 45W, 60W ed 85W per i corrispettivi MacBook, da 11, 13 e 15 pollici. Un MacBook Pro da 13 pollici, per esempio, ha bisogno di un alimentatore da 60W per la ricarica (non che gli altri non vadano bene, ma quello da 60W è quello in dotazione nella confezione ed è il più adatto, idem per gli altri macbook di dimensioni diverse).

La scatola del MagSafe falso ha una raffigurazione leggermente più ombrata, nei bordi e, confrontata con la scatola dell’alimentatore originale, si nota che la stampa è diversa.

scatola magsafe

La scatola del MagSafe di sinistra è relativa all’originale, quella dietro è del genuine.

Nel lato inferiore, nella scatola del MagSafe genuine è presente una etichetta in più (che può essere o meno presente, fatto sta che è scritta in cinese o simile).

scatola magsafe

La scatola superiore mostra un’etichetta in più, scritta in cinese.

Inoltre, i manuali di istruzione sono differenti.

istruzioni MagSafe

Detto ciò, vi invito a fare attenzione ai MagSafe ed accessori Apple (o altre aziende) venduti da terzi perché potreste incappare in prodotti genuine, che non sono altro che una perfetta riproduzione dell’originale (specie per quanto riguarda le prestazioni, che potrebbero essere nettamente inferiori, intaccando quindi la qualità del dispositivo).

Vi ricordo, inoltre, che la garanzia sugli accessori Apple è di un anno.
Semmai aveste problemi, sappiate che, se siete in tempo, avete diritto a riparazioni e/o sostituzione.

Previous post

Il nuovo Piccolo, Medio e Grande iPhone: iPhone XS, iPhone XR e XS Max

Next post

This is the most recent story.

Greta Cavedon

Greta Cavedon

Ciao ✋🏻, io sono Gretaas e sono una nerd inside! 💻

Gli ingredienti della mia amata vita sono pochi ma buoni: informatica, musica 80s e Disco, correre e viaggiare. 👧🏻
Saltuariamente e sarcasticamente scrivo su Squerz, il mio sito un po' naïf! 💡