5 minuti

Se sei giunto fin qui, forse non hai mai fatto un backup di un iPhone o di un iPad e, giustamente, vuoi saperne di più.

Magari non hai grande dimestichezza in queste cose ed è per questo che cercherò di rendere la strada il più semplice possibile, al fine di preservare i tuoi dati e farti capire come effettuare questo fantomatico backup.

Sarà tutto molto più semplice di quanto sembra, promesso!
Partiamo dalla base.

N.B.: Per qualsiasi dubbio, non esitare a scrivere un commento qui sotto!
Capisco bene che se stai svolgendo questa operazione per la prima volta, potrebbe risultare difficile, ma dopo aver capito, sarà semplice!

iOS
iOS non è l’isola delle Cicladi bensì un sistema operativo, precisamente il sistema operativo di iPhone ed iPad.
Per sistema operativo si intende un “programma speciale” che sta alla radice di tutte le applicazioni che vengono utilizzate quotidianamente (WhatsApp, YouTube, Facebook, Instagram etc..). Questo programma speciale comunica con le componenti fisiche (hard-ware) del telefono (batteria, capsula audio, fotocamera, tasti del volume..) e ce le mostra, mediante una interfaccia grafica (chiamata UI – da User Interface/Interfaccia Utente –), nel display.

In termini spicci, cos’è un Backup?

Un backup non è altro che un salvataggio dei propri dati da un dispositivo ad un altro; salvo i dati (documenti, foto, video, contatti, applicazioni, chat etc..) che sono all’interno del mio iPhone o iPad, in un’altra memoria esterna fisica o virtuale (che può essere un computer, un dispositivo di archiviazione dati, il cloud, etc).

Memoria Virtuale
Per memoria virtuale intendo una porzione, gratuita o acquistata, di archiviazione dati, che si trova online (ossia, che non possiamo toccare fisicamente, a differenza di un disco o una chiavetta).
Apple offre, come spazio di archiviazione, iCloud; questa sorta di “piattaforma” offre numerosi servizi, compresi nel sistema operativo mobile del telefono, tra cui mail, “Trova il mio iPhone”, il calendario, i contatti, i backup automatici di iOS e molto altro ancora. La versione gratuita di questo spazio virtuale è limitata fino a 5GB, se serve altro spazio lo si può acquistare.

Chi può effettuare un Backup?

Un backup può essere effettuato per tutti i dispositivi (Apple e non), di ogni versione ed anno.

Importante!
Se si effettua un backup mediante iTunes, è importante verificare che la versione di quest’ultimo sia compatibile con quella del sistema operativo del telefono! Una versione troppo vecchia di iTunes ed una versione troppo aggiornata di iOS nel telefono, potrebbe dare problemi di sincronizzazione, perché non c’è retrocompatibilità da parte dell’uno rispetto all’altro sistema.

Perché devo fare un Backup e quando viene fatto?

Molto semplice, il backup è utile per evitare di perdere dati più o meno importanti; posso effettuare un backup dell’intero sistema piuttosto che delle applicazioni, delle email o dei contenuti multimediali, per esempio, al fine di preservare i dati ed eventualmente ripristinarli (quindi, riutilizzarli) semmai dovesse essere necessario.

Il backup, generalmente, viene fatto quando si devono apportare aggiornamenti al sistema operativo (quindi iOS per iPhone ed iPad) o alle diverse applicazioni installate sui nostri dispositivi.
Il momento ideale, appunto, non è solo quando si deve installare un nuovo aggiornamento software ma qualvolta se ne ha la necessità o quando si ha lo sfizio di volerlo fare.

Dove effettuare un Backup?

Principalmente, il Backup può essere fatto al computer, collegando il pc al telefono con un cavo lightning (quello in dotazione) ed utilizzando il programma iTunes di Apple, oppure sul proprio iCloud, mediante una connessione Wi-Fi (come quella di casa) al quale connettere l’iPhone/iPad, sbloccato e collegato ad una fonte di energia (presa elettrica, computer, powerbank etc).


Backup con iTunes

Effettuare un backup tramite iTunes, quindi dopo aver collegato il proprio telefono al computer, è veramente semplice.

Una volta avviato iTunes, che può avviarsi da solo al rilevamento del collegamento del telefono/tablet, e ricevuto il benvenuto, siamo pronti per iniziare.

Per chi ha le ultime versioni, la grafica è similare; nella barra sotto al Player per la riproduzione musicale, potremo scegliere cosa fare. Selezioniamo l’iconcina del dispositivo in questione, in questo caso l’iPhone.

backup iPhone

L’icona dell’iPhone da selezionare su iTunes.

Una volta schiacciata l’icona, ci troveremo davanti ad una pagina contenente tutte le informazioni del nostro telefono/tablet. Dovremmo essere nella voce “Riepilogo” della barra laterale sinistra.
Nella parte principale della finestra, compare la voce “Backup” con diverse opzioni.

backup iPhone

La sezione dedicata al backup, con la possibilità di scegliere se effettuare il backup nel computer o su iCloud.

Una volta scelto se salvare i dati in “Questo computer” o su “iCloud”, potremo selezionare “Effettua backup adesso”.

È opzionale la codifica del backup; selezionata la voce “Codifica backup iPhone”, ogni volta che vorremo utilizzare quel backup, ossia reinserire i dati salvati ora, ci verrà chiesta una password che imposteremo prima di eseguire il backup.

Se decideremo di codificare il backup, ci troveremo davanti a delle schermate simili, dove impostare una password di sicurezza (così saremo sicuri che nessuno tocchi quel backup).

Il non utilizzo della codifica, comporta la perdita di dati sensibili, come le password salvate ed i dati di Salute e HomeKit.

backup iPhone

Le due finestre dedicate alla codifica del backup per iPhone o iPad.

Una volta impostata la password (facoltativa) ed avviata la procedura di backup, iTunes si arrangerà a fare il resto.
Dovremo attendere qualche istante (dipende dalla mole di dati che abbiamo nel telefono, non preoccupatevi se ci mette più di qualche secondo), fin tanto che non avrà finito e sarà scomparsa la voce “Effettuo backup di “iPhone/iPad di Pinco Pallino”” nel player.

Se scegliamo la voce “effettua backup automaticamente su iCloud”, le modalità sono le medesime e l’operazione andrà a buon fine se avremo spazio a sufficienza nel cloud per salvare tutti i nostri dati (eventualmente, comparirà una finestra che ci dice che abbiamo esaurito lo spazio).


Backup con iCloud da iPhone/iPad

Anche il backup con iCloud da iPhone o iPad è veramente semplice!

Quando siamo nel menù del nostro telefono o tablet, scegliamo l’icona “Impostazioni”, quella grigia con gli ingranaggi per capirci.

Una volta giunti nelle impostazioni o cerchiamo nella barra di ricerca “Backup”, oppure:

  1. Schiacciamo sulla prima voce che compare nel menù (quella con il nostro nome).
  2. Selezioniamo la voce iCloud (con l’iconcina della nuvoletta azzurra).
  3. Scorriamo il menù fino alla voce “Backup iCloud”.

Le foto qui sotto, mostrano i tre passaggi da fare.

backup iPhone

Una volta selezionata la voce “Backup iCloud” dal menù, si aprirà una nuova finestra; se non avete la spunta attiva su “Backup iCloud”, attivatela!

Controlliamo di avere il terminale sbloccato, collegato ad una fonte di energia e connesso al Wi-Fi.

Selezioniamo “Esegui backup adesso” ed attendiamo che il dispositivo termini il lavoro.

Le foto qui sotto mostrano i due passaggi.

backup iPhone

Una volta scomparsa la barra sotto la scritta “Eseguo backup…”, avremo effettuato correttamente tutti i passaggi.


Ripristino e Retrocompatibilità del Sistema Operativo

Per ripristino si intende, dopo aver effettuato un backup, riportare i dati salvati in un dato backup (non necessariamente l’ultimo) dal computer/da iCloud al dispositivo.
Quindi, eseguo l’operazione inversa del backup spiegata qui sopra!

Generalmente si effettua un ripristino quando si vuole fare un “reset” del telefono, per pulirlo e per cercare di renderlo più fluido all’uso, inizializzando magari il telefono come “nuovo” (per poi inserire il backup) oppure se qualche applicazione non funziona bene e si vuole tornare alla versione precedente.

Per quanto riguarda la retrocompatibilità del sistema operativo iOS; il problema si pone se effetto un backup di un telefono che monta la versione di un sistema operativo troppo avanzata, rispetto alla versione del telefono in questione: se effettuo un backup della versione del sistema 11.4.1 (la versione corrente) e la inserisco in un dispositivo che monta ancora anche solo la versione 11.3.x (o inferiori), avrò problemi di retrocompatibilità, in quanto il backup non è compatibile con la versione del software 11.3.1 –perché più datato–.
Vale invece il contrario.


Per ulteriori informazioni, visita il sito ufficiale Apple, nella sezione backup: QUI.

Per eventuali dubbi, aspetto un tuo commento qui sotto!
Buon backup.

Previous post

Visitare Lisbona (e dintorni) in più o meno quattro giorni

Next post

La mia esperienza con Nokia | Withings Steel Rose Gold [RECENSIONE]

Greta Cavedon

Greta Cavedon

Ciao ✋🏻, io sono Gretaas e sono una nerd inside! 💻

Gli ingredienti della mia amata vita sono pochi ma buoni: informatica, musica 80s e Disco, correre e viaggiare. 👧🏻
Saltuariamente e sarcasticamente scrivo su Squerz, il mio sito un po' naïf! 💡