Meno di un minuto

Research In Motion (RIM) fino al gennaio 2013, successivamente BlackBerry Limited (conosciuta come BlackBerry) società Canadese, con sede a Waterloo, fondata il 7 marzo 1984 smetterà di produrre smartphones in modo autonomo.

Buona parte della classe dirigente, fino qualche anno fa, ha sempre sfoggiato l’invidiatissimo BB; lo smartphone tutto particolare, con la tastiera del marchio e la possibilità di leggere mail direttamente dallo schermo. Anche mio papà ne acquistò uno, all’epoca, e sembrava un dispositivo superlativo, galattico e da veri imprenditori.
Nonostante il suo passato storico molto florido ed intrigante, dopo l’ennesimo trimestre BlackBerry ha annunciato che non produrrà più, in “casa”, smartphone ma si concentrerà sullo sviluppo del software, passando così lo scettro ad una società indonesiana, la TP Tiphone, che fabbricherà in subappalto i telefoni in Asia.

Probabilmente il motivo sarà dato dal calo delle vendite e l’incontinenza dei costi di produzione? La vendita di BB è calata dello 0.1%, nell’ultimo trimestre; sono stati venduti solamente 400mila terminali, contro i 5 milioni di dispositivi che avrebbe dovuto vendere in un anno.. Una bella differenza, insomma.

DTek 50

DTek 50

Non verrà, quindi, bloccata la produzione di smartphone BlackBerry; probabilmente verrà adottata la strategia del DTek 50, prodotto per la casa canadese da Alcatel sulla base di Idol 4.

Per quanto riguarda l’apparato software; si registra un +30% di crescita nel secondo trimestre dell’anno corrente, ma che non è bastato per coprire la perdita di più di 25 milioni di dollari rispetto il ricavato.

Previous post

Xiaomi Mi 5S e 5S Plus: la somiglianza ad iPhone?

Next post

Daily Mix: le nuove playlist di Spotify

Greta Cavedon

Greta Cavedon

Hola!
Sono Greta, autrice di Squerz! Tutto quel che vedrete qui dentro beh.. È frutto di taaanta passione, voglia di fare ed un pizzico di follia!