Nottingham, alla ricerca di Robin Hood. Il tour a piedi | Regno Unito

  • Home
  • Gran Bretagna
  • Nottingham, alla ricerca di Robin Hood. Il tour a piedi | Regno Unito
Nottingham a piedi

Nottingham, regno del leggendario Robin Hood, è una piccola città di stile british sita nella regione delle Midlands Orientali, nel cuore del Regno Unito, ideale per trascorrere un pomeriggio per scoprirne le bellezze più nascoste.

Nottingham non è molto grande, vanta di strade larghe, architettura e clima tipicici british, persone simpatiche e pub caratteristici.
La maggior parte dei negozi, si concentrano nelle viette attorno alla piazza principale, Old Market Square, luogo dove, fino 1920, vi si svolgeva il mercato.

A pochi passi dal centro città vi è la Foresta di Sherwood, nota per la leggenda dell’eroe britannico Robin Hood.

Nottingham a piedi, cosa visitare?

Essendo Nottingham una città di dimensioni ridotte, è facile visitarla a piedi in giornata. La maggior parte dei punti di interesse principali sono all’aperto ad entrata libera (sempre che siano aperti!).

Di seguito la cartina della città di Nottingham ed i punti di interesse illustrati.

Clicca qui, per visualizzare la mappa in dimensione originale (con i dettagli più definiti).

N.B. Se cliccate sui vari numeri a sinistra a seguire, andrete direttamente sul posto indicato nella cartina di Google Maps!

1

Nottingham City Council e Old Market Square

Una delle più grandi piazze pedonali del Regno Unito, dominata dall’imponente edificio del comune di Nottingham e da due leoni di pietra, questi due sono stati costruiti 80 anni fa e scolpiti da Joseph Else (di Nottingham).

2

Statua di Brian Clough

La statua commemorativa rappresenta Brian Clough, una tra le figure sportive più amate dai Britannici e dai cittadini di Nottingham, è stato un calciatore ed un allenatore di calcio.

Da Old Market Square, verso il maestoso e bellissimo Prudential Building (dove si trova la statua di Brian Clough).

3

Teatro Reale

Il teatro reale di Nottingham è stato aperto nel 1865. All’epoca costò 15.000 sterline – l’equivalente di 1.75 milioni di sterline oggi — ed è stato fondato dall’industria del merletto (pizzo) della città.
Esteticamente è di un bianco candido, elegante e di stile classico; è molto suggestivo specialmente la sera, quando escono le persone agghindate a festa e vi sono i lampioni accesi che illuminano l’intonaco e le raffinate finestre.

4

Sky Mirror a Nottingham Playhouse e Cattedrale di Nottingham

Nel cortile esterno del Nottingham Playhouse vi è un enorme specchio, una scultura di Anish Kapoor. Forgiato da striscie di acciaio inossidabile, misura ben sei metri di larghezza e pesa dieci tonnellate.

La cattedrale di Nottingham o chiesa di San Barnaba, è una cattedrale della chiesa cattolica romana. È stata costruita tra il 1841 ed il 1844 ed è molto, molto, carina (sia dentro che fuori)!

La chiesa di San Barnaba.

5

Lord Byron house

Qui troverete la dimora di George Gordon Byron, meglio noto come Lord Byron, dal 1798 al 1799. Si vocifera che qui vi scrisse i primi versi di «Newstead Abbey».

6

Castello di Nottingham

Questo Castello è uno dei punti di riferimento di Nottingham più amati, vanta una lunga e drammatica storia. La versione originale fu costruita nel 1067 ma, a seguito di numerose battaglie, escursioni e rivolte, fu distrutto. Successivamente fu ricostruito due volte, ora è adibito a museo e galleria.

7

Statua di Robin Hood

La statua di Robin Hood è stata svelata il 24 Luglio 1952. È stata progettata per sopravvivere oltre 6mila anni. Fate caso anche alla casa di Severn, davanti alla statua, si dice che un tempo si muoveva (è quella un po’ particolare, col tetto fatiscente marrone).

La statua di Robin Hood.

8

Ye Olde Trip to Jerusalem

Leggende narrano che questa locanda sia stata costruita prima del 1189, di certo è tra le più antiche (se non la più antica) locande di tutto il Regno Unito. La sala superiore è la casa del “Gallone maledetto”.

9

Nottingham Contemporary & Weekday Cross

Situato vicino Weekday Cross, è uno spazio d’arte contemporanea, uno dei più grandi del Regno Unito. Si trova in uno dei siti più antichi di Nottingham, che una volta ospitava abitazioni rupestri, un forte ed un municipio medievale. L’entrata è gratuita ma si può fare un’offerta libera.

10

Chiesa di Santa Maria

È la chiesa religiosa più antica di Nottingham ed il più grande edificio medievale della città. È menzionata nel “Domesday Book”, un manoscritto che raccoglie i risultati di un censimento completato nel 1086, riguardante la maggior parte del Regno Unito e parte del Galles. Si crede risalga al tempo prima dei sassoni.

La Chiesa di Santa Maria.

11

Lace History, Adams Building

Nel cuore del mercato del merletto di Nottingham, questo ex magazzino di merletti è il più grande del quartiere di Lace Market, fu aperto per affari il 10 Luglio 1855. Prende il nome dal proprietario originale, Thomas Adams.

Adams Building, la casa del pizzo.

12

Broadway

Broadway è un cinema indipendente; offre un’esperienza cinematografica unica, con pacchetti di film, festival, talks, corsi, esibizioni ed eventi culturali. Nel 2009 è stato valutato come uno dei “migliori cinema al mondo” dalla rivista Total Film.

13

Boots Origins

Avendo avuto successo con i suoi primi piccoli locali a Goosegate (il viale adiacente), Jesse Boot (1850-1931) aprì questo edificio come la sua primo grande farmacia, iniziando così la storia di uno dei brand farmaceutici conosciuti in tutto il mondo, la Boots Company. Attualmente, la sede ospita un negozio di abbigliamento della catena spagnola, Zara.

La grande farmacia di Jesse Boot. È un edificio spettacolare, uno dei più belli in città.

Vi sono anche tre punti di interesse nel cuore di Nottingham, raggiungibili sempre a piedi e che fanno parte del percorso illustrato nella mappa sopra, a pagamento.

A

City of Caves

Nottingham è famosa per le sue cave; di recente, ne sono state scoperte circa 500 e si presume che siano molte di più. È una delle principali attrazioni della città. L’entrata è a pagamento.

B

National Justice Museum

Il museo Nazionale di Giustizia si trova nell’ex tribunale e prigione della contea della regione delle Midlands Orientali, la struttura risale a prima del 1375. Per secoli, questo è stato l’unico luogo del paese in cui si poteva venire arrestati, imprigionati, processati o giustiziati.

C

National Ice Center

Il NIC, National Ice Center, aperto nel 2001, ospita la prima pista di ghiaccio gemellare ad una pista olimpionica di dimensioni ridotte (60m x 30m) del Regno Unito. Al suo interno hanno sviluppato il loro amore per il pattinaggio su ghiaccio, campioni del calibro di Jayne Torvill e Christopher Dean. È anche la casa della squadra di hockey GMB Nottingham Panthers. L’entrata è a pagamento e vi si può pattinare.


Inoltre, grazie a GuidiGo è disponibile l’applicazione con la guida gratuita contenente tutti i punti di attrazione sopra citati:

Inoltre, se avete un po’ di tempo, vi consiglio anche Wollaton Hall, Green’s Windmill and Science Centre ed Arboretum, sono parchi e giardini per una gita fuori porta.

Perché mi è piaciuta Nottingham

Sin dal primo istante in cui ho messo piede a Nottingham, nonostante il tempo un po’ uggioso, non ho potuto che apprezzarla.
Non ha nulla a che vedere con la blasonata Londra, è molto più caratteristica, si mangia decisamente meglio e le persone sono davvero, davvero, molto gentili.

Mi è piaciuto andare a cenare al pub, in centro, ed essere circondata da persone del posto, con la loro birra in mano che si guardavano chi la partita di calcio, chi il torneo di freccette, in totale serenità.
Ho avuto un certo senso di sicurezza nel camminare lungo le strade la sera, anche solo per andare al supermercato a prendere dei biscotti o il succo (sì, i supermercati sono aperti fino a tardi ed alcuni fast food, addirittura, 24/7).


Gli edifici fatti di mattoni a vista, con le finestre nelle quali si specchia un timido e raro sole al tramonto, non facevano altro che risaltare le luci dei bus a due piani, i double decker, dai colori più peculiari, come il lilla.

Da notare le strisce bianche a zig zag sull’asfalto; si trovano in prossimità delle strisce pedonali, in tutto il Regno Unito, per avvisare i guidatori che vi è un (o più) attraversamento.

Vi sono, inoltre, numerosissimi negozietti di articoli usati, quali indumenti, libri e vinili, che rendono la città meno commerciale (nonostante vi siano altrettanti negozi commerciali), originale e speciale.

Io credo che dovreste andare a Nottingham e perdervi fra i suoi numerosi mattoni rossi per apprezzarla.
Se i motivi che vi ho elencato qui sopra non vi hanno ancora convinto beh, andateci e basta! Poi fatemi sapere voi quante altre valide motivazioni per andarci mi sono persa.

Negozi e Locali speciali che consiglio

Qui di seguito, una breve lista di locali dove mangiare e dove acquistare qualche piccolo souvenir, testati in prima persona (non sono sponsorizzati, giuro, li consiglio perché meritano).

DOVE MANGIARE

  • The Three Crowns, oltre ad essere un bel locale locale, si mangia davvero bene a tutte le ore. È nel cuore della città e non ha prezzi esorbitanti, provate a dare un’occhiata al menù sul sito: qui,
  • Gourmet Burger Kitchen, hamburgheria per tutti i gusti, fanno panini a base di carne o vegetariani. Non è male.

ALTRO

  • Dukki Ltd, è un piccolo ma originale negozio di souvenir, dove trovare cartoline (per chi ancora ne manda) e pensieri originali,
  • Bookwise, un minuscolo negozio di libri usati,
  • Rough Trade Nottingham, un affascinante negozio di dischi (molti dischi, specie vinili, bei vinili).
Una parete del Rough Trade Nottingham di Nottingham.

Per saperne di più, visita il sito: Visit NottinghamShire.
Un consiglio, se vi recate al Tourism Centre di Nottingham, troverete numerose cartine libere ed informazioni da chiedere al personale per vivere al meglio la vostra esperienza!

Tutte le mie foto sono state scattate con Nokia 6.1, mi scuso per la scarsa qualità.

Tags:

Greta Cavedon

Ciao ✋🏻, mi chiamo Greta e sono una nerd inside! 💻Gli ingredienti della vita sono pochi ma buoni: informatica, musica (specie Disco, 70s ed 80s), correre e viaggiare. 👧🏻 Saltuariamente e sarcasticamente scrivo su Squerz, il mio sito un po' naïf! 💡