1 minuto

Come ben saprete, appassionati di hi-tech e non, dal 5 al 9 giugno (SEGNATEVI LA DATA) di quest’anno a San Jose, Cupertino, si terrà la nota conferenza annuale, ormai ventennale, (WWDC WorldWide Developers Conference) di presentazione dei prodotti ed eventuali aggiornamenti dei sistemi operativi di casa Apple agli sviluppatori, per eventuali feedback, idee di sviluppo legate a nuove tecnologie e laboratori pratici.
Se i prodotti, gli aggiornamenti e le nuove tecnologie dovessero andare in porto, li troveremo offerti al pubblico il prossimo autunno, come al solito.
Ad oggi, vi sono particolari attenzioni verso gli aggiornamenti e le modifiche che potranno essere apportate al sistema operativo mobile iOS 11 (per i meno esperti, il sistema operativo disponibile su iPhone, iPod touch ed iPad).
Attualmente iOS 11 è ancora in beta tester, ma numerosi rumors fanno trapelare ciò che potremmo aspettarci da questo keynote.

WWDC 2017


Senza perdersi troppo tra i meandri; ciò che si rumoreggia da svariate fonte affidabili e, principalmente, su Reddit, con le prime informazioni “ufficiose”: in vista i cambiamenti per FaceTime, Apple Pay, risparmio energetico e chiamate vocali.
In particolare, potrebbero essere introdotte le videochiamate di gruppo su FaceTime (addio Skype, addio Hangout, addio simili), fino ad un massimo di 5 membri.
Rivisitata Apple Pay e Wallet, quest’ultima si rivestirà di panni “social” e funzioni interattive fra utenti, nella quale scambiarsi denaro mediante iMessage (com’era? PostePay Evolution? PayPal?).

Altra novità che potrebbe essere interessante, sono di certo le chiamate vocali: lo scopo di un telefono è principalmente quello, SAPER TELEFONARE. Apple ha ben pensato, “filosoficamente e futuristicamente parlando?”, di passare direttamente alle chiamate vocali mediante FaceTime e di tornare alle chiamate vocali classiche semmai ci dovessero essere problemi di copertura o se si stesse chiamando un numero fisso.
Un bel passo in avanti, non credete? Azzardato? Forse in Italia, basti pensare a quanto possa far ribrezzo la tratta Milano-Venezia in quanto copertura, ma in altri paesi non ci sono di certo questi problemi (beati loro).

Ultimo punto interessante, secondo le nostre fonti, sarebbe il risparmio energetico che diventerà magicamente ancor più intelligente! E no, non è una rima o una barzelletta.
C’è una feature, basata su quando usciremo di casa, mediante connessione wireless, la quale se dovesse vedere che la nostra batteria è inferiore al 20%, imposterà il telefono in modalità risparmio energetico automaticamente.
Questa impostazione è ancora oggetto di dibattito, dite che la vedremo approdare entro settembre?

L’attuale versione di iOS 10.4 su iPhone (5S/SE?) | Fonte: Apple.com

Previous post

Eurovision Song Contest: La Mia Top 5

Next post

Apple Pay: il Servizio di Pagamento Apple finalmente in Italia

Greta Cavedon

Greta Cavedon

Hola!
Sono Greta, autrice di Squerz! Tutto quel che vedrete qui dentro beh.. È frutto di taaanta passione, voglia di fare ed un pizzico di follia!